Shop 468
Concorso pubblico per 3 psicologi in Guardia di finanza

Concorso pubblico per 3 psicologi in Guardia di finanza

11325
0
SHARE

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA

Concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di 20 tenenti in servizio permanente effettivo del ruolo tecnico-logistico-amministrativo del Corpo della Guardia di finanza, per l’anno 2016.

È indetto un pubblico concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di 20 tenenti in servizio permanente effettivo del ruolo tecnico-logistico-amministrativo del Corpo della guardia di finanza per l’anno 2016. Dei posti disponibili: a) 2 (due) sono destinati agli ufficiali in ferma prefissata, con almeno diciotto mesi di servizio nel Corpo della guardia di finanza. Tali posti sono assegnati alla specialità amministrazione; b) 18 (diciotto) sono destinati agli altri cittadini italiani in possesso dei requisiti di cui al successivo articolo 2. Tali posti sono ripartiti tra le seguenti specialità: 1) 3 (tre) per amministrazione; 2) 2 (due) per commissariato; 3) 2 (due) per telematica; 4) 2 (due) per infrastrutture; 5) 1 (uno) per motorizzazione – settore aereo; 6) 1 (uno) per motorizzazione – settore navale; 7) 4 (quattro) per sanità;  3 (tre) per psicologia.

Possono partecipare al concorso per i posti di cui all’articolo 1, comma 1, lettera b):
a) i militari del Corpo appartenenti ai ruoli ispettori, sovrintendenti, appuntati e finanzieri, che:
1) alla data del 1° gennaio 2016, abbiano compiuto il trentatreesimo anno di età e non
superato il giorno del compimento del quarantaduesimo anno di età e, quindi, siano nati
nel periodo compreso tra il 1° gennaio 1974 ed il 1° gennaio 1983, estremi inclusi;
2) non siano stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una
pubblica amministrazione, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente
arruolamento nelle Forze armate e di polizia;
3) non siano imputati, non siano stati condannati, né abbiano ottenuto l’applicazione della
pena ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale, per delitti non colposi, né
siano o siano stati sottoposti a misure di prevenzione;
4) abbiano riportato nell’ultimo biennio la qualifica finale non inferiore a “superiore alla
media” o giudizio equivalente;
5) non siano stati dichiarati non idonei all’avanzamento o, se dichiarati non idonei
all’avanzamento, abbiano successivamente conseguito un giudizio di idoneità e siano
trascorsi almeno cinque anni dalla dichiarazione di non idoneità, ovvero non abbiano
rinunciato all’avanzamento nell’ultimo quinquennio;
6) non siano stati dimessi, per motivi disciplinari o per inattitudine alla vita militare, da
accademie, scuole, istituti di formazione delle Forze armate e delle Forze di polizia
dello Stato.
Tali requisiti, se non diversamente indicato, devono essere posseduti alla data di scadenza
del termine ultimo previsto per la presentazione della domanda e mantenuti fino alla data diinizio del corso, pena l’esclusione dal concorso;
b) i cittadini italiani che:
1) alla data del 1° gennaio 2016, non abbiano superato il giorno di compimento del
trentaduesimo anno di età e, quindi, siano nati in data non antecedente al 1° gennaio
1984;
2) siano in possesso dei diritti civili e politici;
3) non siano stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una
pubblica amministrazione, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente
arruolamento nelle Forze armate e di polizia;
4) non siano imputati, non siano stati condannati, né abbiano ottenuto l’applicazione della
pena ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale, per delitti non colposi, né
siano o siano stati sottoposti a misure di prevenzione;
5) non siano stati ammessi a prestare il servizio civile nazionale quali obiettori di
coscienza, ovvero abbiano rinunciato a tale status, ai sensi dell’articolo 636, comma 3,
del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66;
6) non siano stati dimessi, per motivi disciplinari o per inattitudine alla vita militare, da
accademie, scuole, istituti di formazione delle Forze armate e delle Forze di polizia
dello Stato;
7) siano in possesso delle qualità morali e di condotta stabilite per l’ammissione ai
concorsi della magistratura ordinaria. L’accertamento di tale requisito viene effettuato
d’ufficio dal Corpo della guardia di finanza.

I concorrenti devono, altresì, essere: a) per la specialità “sanità” o “psicologia”, rispettivamente, iscritti all’albo dei medici-chirurghi o degli psicologi;

SCADENZA: 9 DICEMBRE 2016

Bando completo:clicca qui

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato su tutte le news pubblicate. Basta inserire la propria mail (le mail, inclusa quella di conferma di iscrizione, potrebbero arrivare nella posta indesiderata o spam: contrassegnale come posta non indesiderata): clicca qu

Lascia un commento