Selezione pubblica, per prova scritta a quiz e colloquio, per 4 Assistenti Sociali

Selezione pubblica, per prova scritta a quiz e colloquio, per 4 Assistenti Sociali

COMUNE BELLUNO

Sono riaperti i termini dell’avviso di selezione pubblica, per prova scritta a quiz e colloquio, – aperta ai candidati dell’uno e dell’altro sesso ai sensi del D. Lgs. 198/2006 (Codice delle pari opportunità tra uomo e donna) – per l’assunzione a tempo determinato e a tempo pieno o parziale di n. 4 Assistenti Sociali – ctg. D, posizione economica D1 del CCNL comparto Regioni ed Autonomie Locali presso il Servizio Sociale del Comune di Belluno. Tre assunzioni sono previste fino al 31.12.2019 nell’ambito di un progetto
sperimentale di attuazione del Reddito di Inclusione (REI) nel Distretto di Belluno della ex ULSS 1, finanziato dal PON inclusione con il contributo del Fondo Sociale Europeo; l’attività lavorativa sarà ripartita, tra tre assistenti sociali, in sette sedi ubicate nei seguenti Comuni: Belluno, Longarone, Alpago, Pieve di Cadore, Cortina d’Ampezzo, Agordo e Alleghe. La quarta assunzione è sostitutiva di una maternità. La graduatoria potrà essere utilizzata, in via del tutto eccezionale e previo nulla-osta del Comune di Belluno, da altre Amministrazioni che ne facciano richiesta; potrà altresì essere utilizzata durante il periodo di operatività del progetto nel caso emergano nuove necessità assunzionali presso il Servizio Sociale relative al profilo messo a selezione.

 

Sono ammessi al concorso i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
1. cittadinanza italiana (o di altro Stato appartenente all’Unione Europea con adeguata conoscenza della lingua italiana – DPCM 174/94);
2. godimento dei diritti politici;
3. non avere riportato condanne penali o altre misure che escludano dalla nomina o siano causa di destituzione da impieghi presso le Pubbliche Amministrazioni; non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento; non essere stati dichiarati decaduti da un pubblico impiego per aver conseguito lo stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile (ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d) del D.P.R. 10.05.1957 n. 3);
4. idoneità fisica all’attività da svolgere;
5. posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva, per i candidati di sesso maschile nati entro il 31.12.1985;
6. età non inferiore agli anni 18;
7. iscrizione all’albo professionale degli assistenti sociali, sezione A o B, istituito ai sensi della L. 84/1993 e del Decreto Ministeriale n. 155/1998 e successive modifiche e integrazioni;
8. patente di guida di categoria B o superiore in corso di validità

SCADENZA: 9 aprile

BANDO: CLICCA QUI

Vuoi restare sempre aggiornato su tutte le news pubblicate? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter: basta inserire la propria mail clicca qui

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.